Gambe snelle e leggere

Gambe gonfie, pesanti, dolenti sono alcuni dei sintomi che percepiamo con maggior facilità. Secondo l’Ayurveda la circolazione sono flussi di energia che percorrono canali, quali: arterie, vene, bronchi, gli spazi intracellulari, ecc., sono flussi che risentono dell’influenza delle stagioni, delle emozioni, degli alimenti, oltreché della nostra costituzione e degli ambienti in cui viviamo.

Il più delle volte la vita sedentaria, i tacchi troppo alti, le scarpe a punta, una alimentazione troppo ricca di grassi animali, di sale, di acidità, sommati all’aumentare delle temperature in tarda primavera ed estate, portano alla difficoltà della circolazione venosa che si manifesta con gonfiori, formicolii, vasi capillari rotti, turgore sottocutaneo.

Secondo l’Ayurveda la difficoltà venosa è dovuta al disequilibrio di due delle energie che condizionano il funzionamento del nostro organismo; Vata (Aria) Dosha e Kapha (Acqua)Dosha, che determinano un deficit nel flusso dei liquidi. Per questo consigliamo, prima di tutto,  di camminare almeno un’oretta al giorno, nelle ore più fresche della giornata, per stimolare la circolazione sanguigna e drenare meglio la muscolatura, insieme a un’alimentazione priva di cibi fritti, di insaccati e salumi, di formaggi, di yogurt, di banane e di cibi acidi come pomodoro, cibi conservati e l’uso abbondante di alcolici.

gonfiore gambe soluzioni naturaliPer riattivare il corretto flusso del riassorbimento dei liquidi, suggeriamo l’assunzione delle compresse Vyana Virya® che aiutano a ripristinare l’elasticità dei vasi sanguigni e linfatici, le compresse KanchaVirya®   disostruiscono i “canali” e il decotto Pinasa Virya® che coadiuva la purificazione e la fluidificazione del sangue.

Per uso topico, per rinfrescare le gambe e mantenere elastica la pelle indichiamo l’impiego di Narikela Virya®, olio puro di cocco senza aggiunta di profumi e conservanti. Per i piedi molto caldi e che sudano molto, raccomandiamo di  fare un pediluvio caldo di almeno 15 minuti con le polveri di piante Uttapa Virya®, mentre se abbiamo i piedi freddi con pelle secca con Prativatam Virya®. Durante il pediluvio, consigliamo inoltre di massaggiare con le nocche della mano o con la pietra pomice sia la pianta del piede che il dorso andando oltre la caviglia, in modo da stimolare i punti riflessogeni presenti nel piede.