Le virtù della Zucca

Nella borsa della tua spesa non può mancare l’ortaggio per eccellenza dell’autunno: la zucca dalle mille virtù.

Oltre ad essere affascinante per la sua polpa dal bel color giallo intenso e per le sue numerose forme, è facile da cucinare e ti permette di sbizzarrirti in gustose ricette salate e dolci. Ti consiglio di provare le ricette facili e veloci di Virya®, ti renderanno la tavola allegra e gustosa.

Proprietà della zucca

Le sue virtù benefiche derivano dalla presenza di vitamine e di sostanze antiossidanti. In particolare la zucca, come altri frutti e verdure dal color giallo, fornisce al nostro organismo il Betacarotene, indispensabile per la formazione della vitamina A, molto importante per i nostri occhi e pelle. Contiene anche diversi sali minerali tra i quali spiccano il calcio, potassio magnesio, ferro e alcuni aminoacidi come l’arginina, l’acido glutammico e il triptofano. Essendo ricca di fibre, aiuta la peristalsi intestinale e favorisce l’evacuazione delle scorie, cioè aiuta in modo naturale ad eliminare la stitichezza senza creare irritazione alla mucosa intestinale.

Secondo l’Ayurveda

La zucca ha il sapore principalmente dolce, il quale è costituito dagli elementi Terra e Acqua. Questi elementi rendono la zucca un ottimo nutriente per il nostro corpo oltre ad essere degli elementi efficaci nel rinfrescare l’intestino, in quanto aiutano ad espellere l’eccesso di calore e acidità accumulati durante l’estate. E’ ricca di fibre che aiutano a rendere morbide le feci e stimolano il transito intestinale, perciò un buon rimedio per la stipsi!

Il sapore dolce della zucca ti nutre, ma non ti fa ingrassare, anzi ti sgonfia l’addome. Se desideri dimagrire, mangiala tutti i giorni e ti sorprenderai della sua efficacia! Devi distinguere il sapore dolce della zucca dai “dolci”, leccornie ricche di zucchero e grassi, che in eccesso fanno ingrassare, che sono da evitare.

Il sapore dolce appaga anche la nostra mente, calmandola proprio per la presenza dell’elemento Terra dalle caratteristiche di stabilità, pesantezza, umidità, untuosità. La zucca, perciò, ti aiuta a placare la tua ansia e a conciliarti un sonno riposatore.

La ricetta nobile con la zucca

E’ una ricetta del Cinquecento che risale alla corte dei Gonzaga di Mantova. I Tortelli di Zucca  sono un piatto delle feste e per un mantovano è il piatto forte del cenone della Vigilia di Natale. Io ne vado matta, non solo perché ho origini mantovane, ma perché amo gustare il sapore dolce della zucca avvolta dalla pasta all’uovo, con l’amarognolo degli amaretti, il piccante del grana, la fragranza della noce moscata… un bouquet di sapori ben amalgamati che ristora corpo e mente.

Etimologia

La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae e il termine zucca deriva da “cocutia” (testa) trasformato poi in “cocuzza”, in “cozuccae” e oggi in zucca.
E’ originaria, come la patata e il pomodoro, dell’America del Nord e Centrale.
Era alla base dell’alimentazione delle popolazioni indigene e i semi di zucca più antichi risalgono a 7000-6000 a. C. in Messico.