Rimedi naturali per una buona digestione: aiuta il tuo Microbiota

Il Microbiota umano è l’insieme di microorganismi presenti in tutto il tubo gastro-enterico, dalla bocca allo stomaco all’intestino.

Si tratta di microorganismi simbionti che convivono con l’organismo umano e collaborano a mantenerlo in salute.

A cosa serve il microbiota?

I microorganismi di cui si compone il microbiota sono prevalentemente batteri e in misura minore miceti, conosciuti comunemente con il nome di funghi e virus.

Non danneggiano l’organismo anzi risultano indispensabili per:

  • la digestione di sostanze come la cellulosa presente in frutta e verdura
  • la sintesi di sostanze come la vitamina K, essenziale per la coagulazione del sangue.

La teoria ayurvedica

Da millenni, l’Ayurveda sostiene che se il microbiota è in equilibrio i processi digestivi e di assimilazione saranno corretti e il tuo corpo in salute.

I 3 campi Energetici che costituiscono l’essere umano hanno la sede principale in:

  1. stomaco: Acqua (Kapha Dosha)
  2. duodeno-intestino tenue: Fuoco (Pitta Dosha)
  3. intestino crasso: Aria (Vata Dosha)

Come puoi mantenerli in salute e favorire una buona digestione?

Curando:

  • l’alimentazione: presta attenzione alle combinazioni alimentari (es. non mescolare nello stesso pasto proteine animali e vegetali), cucina cibi km0 e di stagione (sono freschi, ricchi di energia, pieni di nutrienti);
  • la digestione: durante la cottura dei cibi o nei cibi crudi impiega molti aromi e spezie (tranne peperoncino) che stimolano una naturale e corretta assimilazione dei nutrienti;
  • stili di vita corretti: segui i bioritmi (dormi di notte dalle h 10 alle h 6 e resta attivo di giorno; fai colazione entro le h 8, pranza intorno le h 12-13, cena per le h 19-20), segui gli stimoli naturali, per esempio non trattenere il bisogno di urinare; evita il fumo delle sigarette.

Come riequilibrare i 3 campi Energetici

Se i 3 campi sono sbilanciati puoi recuperare in questo modo:

  1. Attua i punti sopra elencati
  2. Migliora l’ambiente in cui il tuo microbiota si sviluppa.

L’Ayurveda consiglia di non addizionare dall’esterno i microorganismi come Lactobacilli e i Bifidobacteri, in certi casi controindicati.

Meglio creare le giuste condizioni ambientali in modo che i tuoi batteri riescano a moltiplicarsi naturalmente. Tutto ciò permette di avere una buona e stabile condizione di salute.

  1. Impiega integratori alimentari ayurvedici costituiti da piante che favoriscono un riequilibrio del microbiota autoctono come le compresse Grahah Virya® e Gam Virya®.

Curiosità sul microbiota: sviluppo e composizione

Il Microbiota umano si sviluppa nei primi giorni di vita del neonato. Il bambino lo riceve durante il parto naturale e l’allattamento, lo arricchisce nel corso dello svezzamento integrandolo con i microorganismi presenti nell’ambiente.

Alcuni ceppi batterici sono comuni alla maggior parte della popolazione mondiale: i batteri responsabili della fermentazione come i Lactobacillus e i Bifidobacteria, molto reclamizzati nelle pubblicità di certi alimenti e, quelli che provocano la putrefazione dei resti, come la Escherichia, Bacteroides, Eubacteria, Clostridium.

Data una base comune, la composizione del microbiota umano è variabile tra le popolazioni e all’interno della stessa etnia.

Possono esserci variazioni anche in funzione delle diverse attitudini alimentari: un vegetariano avrà un microbiota diverso da chi predilige mangiare carne.