Bellezza e Salute della Pelle Notizie

Bruciore della pelle e prurito

Le reazioni cutanee con manifestazione di prurito in tutto il corpo stanno apparendo in questi giorni con molta frequenza, soprattutto dopo l’assunzione di farmaci.

Questo eccesso di calore procura una sensazione di prurito in tutto il corpo talvolta con febbre.

L’Ayurveda insegna

Non si tratta di una risposta allergica come potrebbe accadere in persone con una storia di allergia, né di una reazione ad alcuni componenti del farmaco, ma è una risposta attiva dell’organismo che utilizza questa modalità per depurarsi da sostanze che riconosce come tossiche o intossicanti.

Questa interpretazione ayurvedica permette di comprendere correttamente il procedimento neuro-fisiologico in atto e quindi fornisce una base razionale per un trattamento efficace.

Come valutare

Poiché sono coinvolti tutti e tre i Campi Energetici (Dosha) che ci costituiscono, soprattutto Aria (Vata) che stimola Fuoco (Pitta) che riscalda i liquidi (Kapha), bisogna aiutare le funzioni fisiologiche normali dei 3 Dosha nell’affrontare il laborioso compito di depurazione.

Il nostro corpo è intelligente e cerca già da solo di risolvere il problema della eliminazione delle sostanze tossiche.

Se sulla nostra pelle si presenta un’irritazione, un eczema vuol dire che nell’epidermide c’è un accumulo di “tossine” che il nostro corpo sta cercando di espellere attraverso la via che esso considera più breve e rapida.

Se abbiamo il prurito vuol dire che queste “tossine” si stanno muovendo in quantità notevole nei liquidi tessutali in particolare nel sangue, mezzi attraverso i quali il nostro corpo cerca di eliminarle. Questo processo stimola le terminazioni nervose che ci procurano la fastidiosa sensazione di prurito.

Se sentiamo il nostro corpo infiammato e in certi punti è così infiammato che sentiamo “punture di spillo” acute, dolorose e insopportabili, significa che tutto il nostro organismo sta lavorando massicciamente per “bruciare” le “tossine” nell’atto di eliminarle.

Spesso, però, le “tossine” sono così tante che il nostro corpo non riesce da solo a depurarsi

e ha bisogno di aiuto esterno che noi possiamo fornire con gli integratori ayurvedici a base di piante.

Integratori ayurvedici

Da millenni è a nostra disposizione un prodotto che equilibra contemporaneamente tutti e tre i Campi Energetici Vata, Pitta e Kapha, si chiama Triphala ed è costituito dalla polvere di 3 frutti : Amalaki, Haritaki e Bibitaki. La sua azione disintossicante  e antiossidante agisce a tutti i livelli a partire dalla digestione, assimilazione, nutrizione fino a livelli organici più profondi di regolazione intracellulare, senza impoverire le riserve del corpo. Svolge un effetto Rasayana prevenendo l’invecchiamento e tonifica tutti i tessuti, incrementa l’azione di altri preparati cui può essere associato in sinergia.

Per aiutare ad eliminare il prurito, l’eczema, le “punture di spillo” che abbiamo, secondo l’Ayurveda, bisogna pulire il sangue con preparati come il decotto concentrato già pronto Pinasa Virya® e le compresse Vilayanam Virya®; mentre all’esterno si può applicare l’unguento Tapaka Virya® per offrire subito alla pelle un sollievo e un nutrimento eliminando la sensazione di bruciore e prurito. Questo evita l’azione di grattamento e la mantiene elastica e morbida.

Per togliere l’eccesso di calore in tutto il corpo possiamo assumere le compresse Tejas Virya® e idratarci con la tisana Digesh-Pitta Samya Virya®; se abbiamo il calore particolarmente nell’intestino sarebbe più indicata la polvere Mala Shodana Virya® che aiuta ad eliminare l’eccesso di acidità e in particolare rinfresca la zona pelvica.

Virya Shop

Virya Shop