Consigli Notizie Sistema Muscolo-Scheletrico Stati emotivi

Quando il movimento scompare

24/01/2022

Può accadere che per un trauma, freddo, stress, inquinamento e farmaci possiamo avere paralisi temporanee o permanenti.

Siamo coinvolti in una più o meno grave interferenza dell’ambiente sulla nostra persona, più precisamente sul nostro Sistema Nervoso che è l’attuatore delle risposte del nostro organismo all’ambiente stesso.

Il Sistema Nervoso

La nostra persona è in relazione con l’ambiente esterno per mezzo del Sistema Nervoso che riceve informazioni e controlla le diverse attività dell’organismo.

Come abbiamo visto nell’articolo Nutriamo correttamente il nostro Sistema Nervoso, dal punto di vista anatomico il Sistema Nervoso è suddiviso:

  • Sistema Nervoso Centrale (Encefalo e Midollo)
  • Sistema Nervoso Periferico (Nervi Cranici, Nervi Spinali, Sistema Neuro-Vegetativo o Autonomo)

Per il momento limitiamo il nostro discorso ai nervi.

I nervi hanno l’importante compito di trasportare gli impulsi nervosi dal Sistema Nervoso Centrale alla periferia e, viceversa.

Possono ricoprire 3 funzioni:

  1. Motoria: i nervi trasmettono gli impulsi nervosi dal sistema nervoso centrale ai muscoli scheletrici e alle ghiandole;
  2. Sensitiva: i nervi conducono gli impulsi nervosi dai distretti anatomici periferici (es. recettori cutanei) al sistema nervoso centrale;
  3. Mista: i nervi hanno la doppia capacità di agire sia come nervi con funzione motoria sia come nervi con funzione sensitiva

Ricordiamo che l’unità anatomico funzionale del Sistema Nervoso è il neurone, composto da un corpo cellulare che ha delle diramazioni chiamate dendriti e da un assone composto da una fibra nervosa rivestita dalla guaina mielinica. Quest’ultima si presenta come una struttura discontinua che permette di rendere più veloce la trasmissione dell’impulso nervoso.

I nervi sono costituiti da un fascio di assoni isolati dalla guaina mielinica che funge da isolante elettromagnetico in modo che ciascun assone trasmetta il proprio impulso senza l’interferenza degli altri.

Secondo l’Ayurveda

La funzione dei nervi è controllata da Vata-Aria.

Infatti, la velocità dell’impulso, che è un movimento-Vata, è una prerogativa del Sistema Nervoso. Per esempio la velocità media dell’impulso delle fibre motorie è di 50 metri/sec.e di 80 metri/sec per quelle sensoriali.

L’Ayurveda afferma che non c’è differenza sostanziale tra individuo-persona e l’ambiente in cui esso si trova a condurre la propria esistenza come campo eletttromagnetico inserito in un campo più vasto.

Questo significa che dovremmo vivere in un ambiente pulito per avere un corpo pulito e noi stessi dobbiamo preservare pulito il corpo con una corretta alimentazione e non assumere sostanze intossicanti come i cibi industriali, abuso di farmaci e droghe per mantenere sano il nostro corpo e il Sistema Nervoso.

Rimedi naturali ayurvedici

Per mantenere efficienti i nervi, secondo l’Ayurveda, bisogna bilanciare le caratteristiche di freddezza e secchezza che sono le qualità che in eccesso possono causare la paralisi.

Per questo oltre alla corretta alimentazione, vedi l’articolo Nutriamo correttamente il nostro Sistema Nervoso, possiamo impiegare rimedi naturali ayurvedici come la particolare tisana Dvidashamula Virya® che favorisce un corretto ambiente e il nutrimento del nervo affinché possa avvenire la trasmissione dell’impulso nervoso. Consigliamo di berne 1 litro al giorno. La sua preparazione è facile. In 1 litro abbondante di acqua si mettono 2 cucchiaini di polvere Dvidashamula Virya®  si fa bollire a fuoco moderato per 15 minuti. Deve essere assunta calda durante la giornata e la possiamo conservare in un termos. Mai riscaldata.

Un altro importante preparato ayurvedico che aiuta il naturale ripristino del movimento è il decotto concentrato già pronto Nirjala Virya®. La miscela di più piante di cui è costituito, aiuta a togliere le “tossine” presenti nel Sistema Nervoso, favorendo l’apertura dei canali, cioè in questo caso, i “condotti” dei nervi.

Poiché i nervi sono rivestiti dalla guaina mielinica composta di lipidi per il 49%, dal 40% di acqua e 11% di componente solida, si comprende bene quanto siano indispensabili le oleazioni con oli erbalizzati ayurvedici come il Nirmalavayu forte Virya® sulla parte del corpo interessata dalla paralisi. A queste oleazioni possiamo associare gli impiastri preparati con la polvere di erbe Prativatam Virya®. Questi preparati aiutano a equilibrare la freddezza e la secchezza del Vata per via esterna.

 

Virya Shop

Virya Shop